Armeria Torino : Vendita Armi Nuove, Usate, Abbigliamento Tecnico e Sportivo
Orari Negozio: ( Lun. mattina chiuso ) - Pom. 15.00 - 19.30 / Mar. - Sab. : 9.00 - 12.30 | 15.00 - 19.30
Dove ci Troviamo c. so Telesio, 8 - Torino
Orari Negozio Lun - Sab : 9:00 - 12:30 / 15:00 - 19:30 ( Lunedi mattina chiuso )
Close
10146 - Torino c. so Telesio, 8
011 7790 770 info@previaticountry.com
Orari Negozio: ( Lun. mattina chiuso ) - Pom. 15.00 - 19.30 / Mar. - Sab. : 9.00 - 12.30 | 15.00 - 19.30

Beretta Pico

796.00

È spessa soltanto 18 millimetri: “Pico“, la nuova pistola compatta semiautomatica cal. 9 corto (9×21 in Italia – .380 in U.S.A.), prodotta dalla Beretta per uso sportivo e la difesa personale.

Facilmente occultabile, da portare nascosta in tasca, o in borsetta, oppure da tenere in casa. Con il suo peso di appena 320 grammi (11,5 once da scarica), oltre ad essere la pistola più sottile del mondo, Pico è anche la più leggera sul mercato delle piccole armi compatte a doppia azione.

Proveniente dall’esperienza Beretta serie 80: Cheetah e Ghepardi (con fusto in lega di alluminio allo zirconio), la piccola Pico può considerarsi “sorella minore” dell’altrettanto supercompatta pistola Nano, le cui caratteristiche tecniche sono assai simili.

Pico può essere personalizzata, inoltre è davvero semplice da smontare, pulire e rimontare, anche per i “non addetti ai lavori“, dato che è stata progettata per essere molto intuitiva. Per questo motivo, il cuore della pistola è costituito da uno telaio seriale modulare, ciò significa che il telaio può essere intercambiabile con estrema facilità, a seconda delle preferenze del tiratore, senza dover ricorrere alle prestazioni di un armaiolo di professione.

Il carrello in acciaio inoxantisudore” e fusto in polimero, lo sgancio del caricatore è ambidestro, altrettanto la leva manuale della sicura, questo per facilitare l’impugnatura anche ai tiratori sportivi mancini (la leva di sicura può essere sostituita con un’altra appiattita “Stealth”, per una ulteriore riduzione dell’ingombro del carrello-otturatore), inoltre, la superficie zigrinata aumenta l’aderenza all’impugnazione.

La nuova pistola semiautomatica compatta Pico Beretta è stata venduta a un pubblico sul mercato americano al prezzo di circa 399 dollari (poco più di 360 euro).

COD: 4 Categorie: , Tag: , Product ID: 3869

Descrizione

OFFERTA . Chiamare per il prezzo scontato.

SCHEDA TECNICA

Per l’ultima pistola concepita dalla Beretta USA, la Pico, si potrebbe parlare – in quanto alle dimensioni – di un ritorno all’antico: l’arma presenta infatti misure solo di poco superiori alla prima tascabile della Beretta, la modello 1919. Un altro recupero dal passato è l’utilizzo del calibro 9 Corto (il 9×17 mm che negli Stati Uniti chiamano .380 ACP) che, come accennato, mai era stato impiegato dalla Beretta in pistole di piccole dimensioni.

La denominazione Pico deriva, come peraltro quella della Nano, dalle misure infinitesimali: in matematica, il prefisso “pico” indica il bilionesimo ovvero il milionesimo di milionesimo dell’unità, cioè il fattore di riduzione 10–12.

La Beretta Pico è oggi la più sottile pistola calibro 9 Corto sul mercato, con uno spessore di soli 18 millimetri. Pesa 325 grammi.

Con il suo spessore di soli 18 millimetri è forse la semiautomatica più sottile che esista sul mercato; la lunghezza totale, con una canna da 70, è di 130 millimetri e l’altezza è di 100 millimetri. Tutto questo ovviamente incide anche sul peso che, grazie ai tecnopolimeri rinforzati con fibra di vetro con cui è realizzato il fusto, è di soli 325 grammi, inferiore persino a quello della piccola modello 1919 che pesava 340 grammi. Anche la Pico è stata progettata e realizzata negli Stati Uniti appositamente per il porto occulto. Le sue dimensioni sono nettamente inferiori a quelle della Nano e la capacità del serbatoio caricatore, monofilare per ridurre al massimo lo spessore dell’arma, è di sei colpi. I serbatoi sono disponibili anche con base estesa che offre un appoggio supplementare alle ultime dita della mano che la impugna.

L’arma funziona con un sistema di chiusura a corto rinculo della canna e il congegno di scatto è in sola doppia azione; la percussione è affidata a un cane interno su percussore oscillante. Nonostante le minuscole dimensioni, al tiro il rinculo dell’arma è morbido e controllabile.

Il carrello di acciaio inossidabile presenta una finitura cromata (ma si può averlo anche con brunitura nera) ed è molto simile a quello della Nano a eccezione della parte posteriore molto arrotondata; il pulsante di sgancio del serbatoio caricatore è reversibile e lo smontaggio è analogo a quello della sorella maggiore, con la quale condivide pure la tacca di mira regolabile e sostituibile con una Trijicon ad alta visibilità. Anche per la Pico esistono sul mercato accessori dedicati quali puntatori Laser e torce.