fbpx

Nel 2013 il Ministero aveva emanato un Decreto per regolare la protezione di navi nelle zone a rischio di pirateria.

Ora il Ministero ha ripreso in mano il problema regolando, oltre alla Guardie giurate anche i cosiddetti contractors .. che devono essere guardie giurate!
Ha quindi emanato con DM 7 novembre 2019 n. 139 un “Regolamento recante l’impiego di guardie giurate a bordo delle navi mercantili battenti bandiera italiana, che transitano in acque internazionali a rischio pirateria.

Poco dopo ha pubblicato una circolare esplicativa, o perché si erano dimenticati qualche cosa, oppure perché non si erano spiegati bene!

La Circolare fornisce i chiarimenti necessari affinché l’Armatore sia autorizzato all’utilizzo dci PCASP (Privately Contracted Armed Security Personel), o meglio, guardie giurate, come disposto dal Decreto interministeriale 11. 266/2012, oltre ad individuare linee guida in tema di procedure operative e regole per l’utilizzo della forza. A tale proposito, il Governo italiano si è uniformato al modello internazionale di regola per l’uso della forza nel settore marittimo denominato “The 100 Series Rules”, riportare nella Circolare IMO MSC92/INF.14 del 9 aprile 2013.

Le norme da prendere in considerazione per capire i problemi sono:
1. Decreto Legge n. 107/2011 sull’utilizzo dei Nuclei Militari di Protezione
(NMP) della Marina Italiana ovvero guardie giurate.
2. Decreto Legge n. 215/2011, Che parzialmente emendato l’art. 5 del suddetto
decreto legge n.107/2011; si noti come al Ministero abbiano impiegato 8 anni per applicare le norme del 2011!
3. Decreto del Ministero della Difesa del 1° settembre 2011, ad identificazione
dell’area a rischio pirateria (HRA);
4. Protocollo di intesa Marina Militare Italiana — CONFIRTARMA dell’11 ottobre
2011 sull’utilizzo dei Nuclei Militari di Protezione;
5. Decreto del Comando Generale delle Capitanerie di Porto del 3 aprile 2013 n.
349 relativo agli aspetti di safety e security;
6. Decreto interministeriale n. 266/2012 relativo all’impiego della guardie giurate
(contractors);
7. Circolare del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno
del 19 ottobre 2013.

E’ sospetta di illegittimità la norma che esclude i ricorso ad agenzie di vigilanza o contrctors extraeuropei. Non si comprende perché la marina mercantile, che non dipende né dalla PS né dalle Forze Armate, all’estero non possa fare i proprie affari a parità di condizioni economiche delle altre marine.
Io trovo sempre più sospetto il grande zelo della burocrazia nel regolare settori dove girano molti soldi e dove è più facile restare infarinati come il proverbiale mugnaio!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com